TRUST PER PROTEZIONE PATRIMONIALE
TRUST PER PROTEZIONE PATRIMONIALE

Trust di protezione dei beni della famiglia

Il Trust protegge la casa, ed i beni dei componenti della famiglia, da futuri, imprevedibili e indesiderati eventi nefasti legati all’attività:

a. professionale dei genitori;

b. dei figli;

in modo di gran lunga più efficace di quanto possa fare l’istituto del fondo patrimoniale.

Trust per proteggere il patrimonio

La protezione offerta da un Trust riguarda eventi futuri ed incerti, di carattere personale o patrimoniale, al verificarsi dei quali un soggetto teme che alcuni suoi beni possano essere appresi e distolti dalla destinazione da egli voluta.

Qualsiasi Trust offre protezione patrimoniale, in quanto i beni conferiti in Trust non sono più nella sfera giuridica del soggetto Disponente, ma sono segregati nel patrimonio del Trustee; nei Trust di protezione patrimoniale tale effetto è maggiormente evidenziato.


Protezione di un bene nel tempo

Il Trust consente ad un soggetto, il Disponente, di proteggere un bene a lui caro (per es: casa di villeggiatura, auto storica, collezione di quadri) ricevuto per successione o acquistato con i propri mezzi.

Con il Trust il bene sarà quindi segregato e protetto da eventuali future vicende personali legate alla persona del proprietario, nonché da creditori propri e da quelli dei suoi figli.


Condizione preliminare

Condizione preliminare ed imprescindibile affinché  il Trust svolga la sua funzione protettiva è che il Disponente non abbia pregresse situazioni di debito patologiche.

 

Illustrazione di Caso pratico

(La descrizione della fattispecie reale avviene in modo da garantire la riservatezza dei soggetti interessati)


Caso n.1

Un padre previdente

Un professionista, che chiameremo Carlo, è un medico chirurgo quarantenne.

Egli vuole destinare alcuni dei suoi beni (denaro, immobili e quote societarie) per le esigenze di vita future della famiglia e di sua figlia Arianna, ora minorenne.

Oltre a ciò vuole realizzare anche i seguenti ulteriori desideri:

  1. che i redditi derivanti dai beni siano accumulati ed impiegati per le esigenze di vita della famiglia;
  2. che alcuni beni possano essere impiegati per le necessità di vita o mediche di Carlo e di sua moglie, qualora non sia in grado di farvi fronte con il proprio reddito;
  3. che uno degli immobili (la casa di campagna) sia goduto dai discendenti di Carlo, ma che non possa mai essere venduto, (tranne in casi eccezionali da Carlo previsti) in quanto appartiene alla famiglia di Carlo da generazioni.

La soluzione con il Trust

I meritevoli interessi di Carlo sono stati conseguiti e tutelati con un Trust appositamente progettato e strutturato per lo specifico caso.


Caso n. 2

Una mamma preoccupata per il suo patrimonio

Una signora di Lucca nel corso della sua vita ha donato parte dei suoi beni al figlio, soggetto scialacquatore dedito solo alla bella vita.

Ora ha deciso di proteggere i restanti suoi beni (immobili, denaro e opere d’arte), corrispondenti alla quota disponibile del suo patrimonio, dalla loro caduta in successione al figlio scialacquatore.

Inoltre intende realizzare anche i seguenti desideri:

  1. che i beni siano destinati alla nipotina, per sostenerla negli studi o per iniziare una professione, e che sino ad allora siano gestiti in modo oculato;
  2. che sino a che la signora sarà in vita i redditi prodotti dai beni saranno accumulati e le saranno attribuiti per quella parte necessaria eventualmente ad integrare il suo reddito in caso di necessità mediche;
  3. che il figlio sia aiutato, ma solo in caso di gravi motivi di salute e che possa continuare ad abitare per tutta la vita in uno degli immobili.

La soluzione con il Trust

I meritevoli interessi della signora di Lucca sono stati conseguiti e tutelati con un Trust appositamente progettato e strutturato per lo specifico caso.