Non siamo ciò che diciamo, siamo il credito che ci danno…
top_01.png


il Trustee

il Trustee è il soggetto gestisce ed amministra il Trust e che ne persegue la finalità come definita dal Disponente nell’atto istitutivo nell’esclusivo interesse di terzi beneficiari o per il raggiungimento di uno scopo. Il Trust, per opera del Trustee, consente al Disponente di realizzare nel tempo a venire i suoi legittimi interessi, a prescindere dalla sua esistenza in vita e da futuri eventi di carattere personale o patrimoniale che possano riguardare lui o i beneficiari del Trust.
top_01.png


Il Trust

Il Trust è un istituto giuridico nato e sviluppato in tutto il mondo anglosassone, utilizzabile anche in Italia. Grazie alla sua flessibilità, il Trust permette di perseguire una molteplicità di finalità meritevoli di tutela e consente di ottenere un effetto protettivo di beni e diritti, detto di segregazione, di portata generale su qualsiasi bene o diritto ed utilizzabile da chiunque.
top_01.png


I Tipi di Trust

Gli impieghi del trust sono innumerevoli ma sostanzialmente si possono dividere in due gruppi: quelli volti a soddisfare interessi familiari e quelli di interesse imprenditoriale, finanziario o commerciale
L'effetto segregativo sui beni tipico dei trust garantisce il perseguimento delle finalità, o dello scopo, per il quale il trust è stato istituito.


I nostri Trust

 
Noi e i nostri Trusts

La Beni in Trust si occupa di Trust:

- di famiglia, per il passaggio generazionale dell’azienda e per la conservazione del patrimonio familiare

- per opere d’arte, musei, collezioni di beni artistici

- di partecipazioni societarie 

- a scopo benefico-ONLUS

Collabora:

- con importanti studi professionali in tutta Italia

- con le strutture di Private Banking di primari istituti Bancari italiani

Annovera tra i suoi clienti:

- famiglie con patrimoni complessi

- imprenditori e professionisti di alto livello

- collezionisti di opere d'arte

-  genitori di soggetti deboli

Svolge l’attività di Trustee di Trust istituiti ai sensi della legge n. 364 del 16 ottobre 1989 (di ratifica della Conv. Aja del 1 luglio 1985) ed alla legge Regolatrice individuata per lo specifico Trust


Il Trust è solo per finalità legittime

 

Una legittima cassaforte 

Condizione preliminare - Il Trust è solo per finalità legittime

Il Trust italiano c.d. interno è lo strumento giuridico che meno si presta per conseguire scopi illeciti.

E' necessario che colui che istituisce un Trust:

- non abbia pregresse situazioni di debito patologiche 

- attui un effettivo affidamento al Trustee

- persegua leciti interessi.

Figurativamente il Trust è assimilabile ad una solida “cassaforte giuridica” nella quale colui che istituisce il Trust (il Disponente) può conferire beni o diritti per finalità meritevoli.